Archiviogennaio 2018

Bastasse un’aspirina…

B

L’onorevole Filippo Lombardi, a proposito di Billag, se n’è nuovamente uscito con una delle sue esternazioni, con le quali, pretendendo di fare dell’umorismo, calpesta la più elementare ragionevolezza. Tutti ricordano la sua affermazione secondo la quale le vittime di Chernobyl si sarebbero contate sulle dita di una mano, volgarmente offensiva per le migliaia di morti accertati e le decine di...

Canone RSI e Varietà di professioni

C

Se l’iniziativa “No Billag” venisse approvata, sarebbe un’ecatombe di posti di lavoro: le radioTV nazionali chiuderebbero facendo saltare 13’000 posti di lavoro, di cui 1’700 nella sola Svizzera italiana. Stando al testo dell’iniziativa, spetterà poi alla Confederazione mettere periodicamente all’asta le concessioni per le radio e le TV: con buona probabilità, la piazza elvetica sarebbe...

Un secco e convinto NO a “No Billag”

U

Ancora una volta il prossimo 4 marzo il popolo svizzero sarà confrontato a un esercizio di democrazia diretta avvelenato. L’iniziativa popolare “no Billag”, al di là di un titolo come spesso succede fuorviante, chiede semplicemente di abolire il servizio pubblico nel contesto dei mass media elettronici. Il testo è assolutamente chiaro: stabilisce che la Confederazione non può sovvenzionare...

Articoli recenti

Archivi